Gelato calabrese: Vi presentiamo la Scirubetta un antico cono di neve

Articolo Aggiornato il Ottobre 21, 2019 da Giorgio Fontana

Gelato calabrese: Vi presentiamo la Scirubetta un antico cono di neve

La Scirubetta calabrese è una tradizione invernale secolare della Calabria, come gran parte della cucina rustica della zona, la sua preparazione non potrebbe essere più semplice.

Gelato calabrese: Vi presentiamo la Scirubetta un antico cono di neveLa Scirubetta: ecco come si fa il gelato e perché è così buono!

Attendere che la neve inizi a cadere in Calabria non è facile… basta pero andare in montagna e si può trovare!

Vai fuori e raccogli i fiocchi più freschi in una pentola (dalle tegole sul tetto è un posto eccellente) e portala in casa.

Raccogli la neve appena raccolta in una piccola ciotola o bicchiere.
Cospargilo con il liquido che preferisci e mescola.

Gustala!

A Catanzaro,  ci è stato detto che il modo tradizionale richiede il mosto di vino cotto.

Altri aromi comuni includono il miele (soprattutto al gusto di fico) o lo sciroppo di fico cotto.

Più recentemente, la gente ha aggiunto zucchero con succo d’arancia o di limone (entrambi frutti invernali comuni in tutta la regione), caffè, liquore o crema al cioccolato.

Questo prodotto è proprio un prodotto tipico calabrese naturale: nessuna colorazione o aroma artificiale blu brillante qui. . . e voilà il tutto è pronto!

Gelato calabrese: ecco le origini della Scirubetta

Si dice che il nome del tipico gelato calabrese la Scirubetta derivi dall’arabo “sharbat”, che è una bevanda fredda a base di frutta o petali di fiori.

Uno studente di storia calabrese sa che alcune parti di questa regione sono state pesantemente influenzate dagli arabi durante il medioevo, quindi questo potrebbe accadere anche quando la scirubetta è diventata una tradizione invernale anche qui, o almeno quando il nome è stato adottato.

L’aggiunta di miele alla neve per una deliziosa pausa , tuttavia, risale a migliaia di anni fa in luoghi come la Cina, l’Egitto e la Mesopotamia.

La scirubetta (shee-roo-BET-tah) non è l’unico uso interessante della neve intorno a queste parti.

Ci è stato detto che era anche comune per le persone sulle montagne della Sila, Serre e Aspromonte scavare buche profonde, riempirle di neve e poi ricoprirle di paglia.

Questi frigoriferi naturali potrebbero quindi essere usati come celle frigorifere anche in estate – ma ancora meglio per i kiddos, in particolare, i blocchi di ghiaccio che si formavano sottoterra potrebbero anche essere usati per la scirubetta come descritto sopra.

E allora che dire?

Se Vi trovate in Calabria in montagna, dovete assolutamente provare questa prelibatezza!

Un caro saluto dal Team Sibarizia!

Condividi questo post


0
Spendi 70,00 ancora per ricevere la spedizione gratuita in Italia IT .
Il tuo carrello è vuoto

Non hai ancora inserito alcun prodotto

Browse Products

Non stavi lasciando il carrello così, vero?

Inserisci la tua e-mail qui sotto per salvare il tuo carrello. Riceverai un codice sconto del 10% da utilizzare per fare acquisti su tutti i prodotti del nostro sito.

Pre - Ordina Ti informeremo quando il prodotto sarà disponibile per acquistarlo. Si prega di lasciare il proprio indirizzo e-mail valido di seguito.

No fields found, please go to settings & save/reset fields

Apri chat
Bisogno di aiuto?
Ciao hai bisogno di aiuto?